Solo 30 secondi per ricaricare la batteria del cellulare!

2
1640

La scienza viene incontro alla nostra esigenza di velocità e spasmodica necessità d’ottimizzazione del tempo, partorendo una nuova tecnologia che ci farà risparmiare tempo anche nel ricaricare le batterie.

Paul V. Braun, professore d’ingegneria e scienza dei materiali dell’Università dell’Illinois ha realizato una super batteria che si ricarica completamente in circa 100 secondi. I risultati della ricerca sono pubblicati nella rivista Nature Nanotechnology.

Quando verrà commercializzata, questa tecnologia ci permetterà di ricaricare il nostro portatile in due minuti, il cellulare in trenta secondi ed un veicolo elettrico in pochi minuti.

La realizzazione di elettrodi che si ricaricano ultra rapidamente è stata resa possibile dall’utilizzo di una speciale schiuma metallica altamente conduttiva, la cui nanostruttura, sebbene molto porosa, è in grado di trattenere un quantitativo sufficiente d’energia e di permettere agli ioni di muoversi liberamente.

“È dal movimento degli elettrodi e degli ioni attraverso il catodo che dipende la velocità di ricarica di una batteria – spiega il prof. Braun.  Per realizzare i catodi abbiamo posto sulla superficie di un substrato conduttivo, una combinazione di sfere polimeriche che, per la loro forma e la loro carica superficiale, si dispongono autonomamente in maniera regolare. Attravverso un processo di placcatura elettrolitica, abbiamo poi riempito gli spazi tra le sfere ed infine, sciogliendo le sfere, si è ottenuta una spugna in nichel con una porosità pari al novanta percento. Su tale superficie porosa è stato poi fatto crescere il materiale attivo. […]. Abbiamo costruito validi modelli dimostrativi di tale tecnologia, sia per batterie agli ioni di litio che per batterie agli idruri di nichel-metallo, anche se non siamo ancora pronti per un prodotto definitivo. Il nostro processo di fabbricazione combina metodi già esistenti ed ampiamente diffusi, quindi attraverso una semplice operazione di adattamento sarà possibile produrre le batterie senza troppe complicazioni, né costi eccessivi”.

Aspetteremo con impazienza il giorno in cui le batterie che si ricaricano in un batter d’occhi saranno immesse nel mercato, per poi andare di corsa a comprarle, senza perdere altro tempo. Perché la velocità è paradigma della società contemporanea, purtroppo.

Matteo Vitiello 


Leggi anche:

Pannelli solari addio?

L’energia è libera e deve essere gratis per tutti. Le tecnologie di Nikola Tesla oggi.

 

 

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY